Essere mamma single grazie alla fecondazione assistita


Vorresti avere un bambino ma non hai un partner? La scelta di diventare mamma single grazie alla fecondazione assistita non è una decisione facile ma in molti paesi è possibile.  Le donne single hanno accesso alla fecondazione assistita – con alcune limitazioni – in Danimarca, Gran Bretagna, Spagna, Olanda, Grecia, Belgio e Finlandia.

Un altro fattore che porta a questa decisione è dovuto alla difficoltà o impossibilità di adozione per le donne single.

L’identikit di chi opta per questa scelta riguarda generalmente donne di età compresa tra i 34 e i 45 anni che vivono in grandi città e hanno con un elevato livello scolatisco e lavori qualificati.

A seconda della legislazione il donatore può essere anonimo, non anonimo, privato o “aperto”. Per donatore “aperto” si intende che ha firmato un consenso affinché bambino, compiuti i diciotto anni, possa contattare la banca del seme e l’identità del donatore. Il donatore perde l’anonimità solo nei confronti del bambino, mentre rimane anonimo per i genitori e la clinica.

E’ molto importante rivolgersi ad una clinica o ad una banca del seme poiché vengono garantiti degli esami medici che tutelano la salute della futura madre e del bambino, come il controllo per le malattie sessualmente trasmissibili e alcune malattie genetiche.