Un po' di storia della procreazione assistita

I primi tentativi di procedura di fertilizzazione degli ovociti da parte degli spermatozoi )al di fuori del corpo umano furono introdotti da Patrick Steptoe e Robert Edwards nel 1973. La ragione principale era dovuta alla possibilità di trattare l'infertilità femminile causata dalle tube di Falloppio danneggiate o chiuse. Questo importante passo avanti della medicina permise a moltissime donne nel mondo di poter avere una gravidanza.

Nel 1976, Edwards e Steptoe iniziano a lavorare con una coppia infertile Lesley e John Brown. Il 10 novembre 1977 fu eseguita la prima procedura, oggi conosciuta come FIVET (fecondazione in vitro). Il 25 luglio 1978 nacque Louise Brown, la prima bambina grazie alla procedura in vitro, all'Oldham General Hospital in Inghilterra.

Da allora sono stati fatti molti passi in avanti a livello scientifico e medico e si calcola che grazie alle tecniche di procreazione in vitro oltre quattro milioni di bambini sono venuti al mondo.